Il nuovo centro vaccinale di Gorizia

Sono riprese a pieno ritmo le vaccinazioni a Gorizia, sia in ospedale sia nel quartiere fieristico. A darne notizia è il sindaco Rodolfo Ziberna. E’ stata aperta la campagna vaccinale a 2 nuove categorie: estremamente vulnerabili dai 16 anni di età in su e fascia di età 75-79 non estremamente vulnerabili secondo gli elenchi a disposizione di Asugi.

Nel quartiere fieristico si vaccinerà di mattina da lunedì a venerdì, a scavalco sull’agenda spostata dall’ospedale nelle giornate di sabato (dalle 8.00 alle 19.00 a partire da sabato 3 aprile) e tutto il giorno di domenica (8.00 – 20.00).

Per oggi e domani è stata programmata la prima seduta degli estremamente vulnerabili mentre per sabato è confermata l’attività che era già in programma (over 80).

Domenica sarà recuperata la giornata sospesa martedì 16 marzo mentre per lunedì 29 marzo è programmata la prima seduta dedicata alla fascia di età 75 – 79 (non estremamente vulnerabili).

A Gorizia sono partite le vaccinazioni anche per le categorie estremamente vulnerabili

Le attività nelle prossime settimane potranno essere ampliate ulteriormente con l’attivazione della seconda linea vaccinale (altre 5 postazioni, con appuntamenti ogni 6 minuti e potenziali 550 dosi/die) in base alle consegne dei vaccini.

Sperando che non ci siano più interruzioni, dunque, si sta accelerando anche a Gorizia la somministrazione di vaccini, unica strada e, ripeto, unica – riferisce Ziberna – per poter uscire dall’epidemia.

Intanto crescono i contagi e i ricoveri di cui molti i giovani

Purtroppo – conclude il sindaco di Gorizia – nelle ultime settimane stiamo assistendo a una recrudescenza diffusa dei contagi che, a Gorizia, hanno nuovamente superato i 350 casi dopo essere scesi al di sotto dei 200 solo una quindicina di giorni fa. Molti sono giovani.

Tutte le notizie sul Friuli Venezia-Giulia nel Podcast Radio Gioconda Notizie a cura della giornalista Monica Bertarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.