Grado deserta, controlli a tappeto di Carabinieri e Polizia Locale 2021

Per il secondo anno la Pasqua nella nostra regione nelle località balneari offre situazioni mai viste prime: con un sole e temperature da primavera inoltrata il mare è deserto.

Non si vedono italiani, se non i proprietari delle seconde case, e peraltro neanche tutti, ma, soprattutto, non si vedono gli stranieri, principalmente austriaci che erano soliti invadere letteralmente le nostre località di mare nel periodo della Pasqua.

A Grado oggi era quasi più facile incontrare un agente della polizia locale o un carabinieri che un civile: poche le attività aperte tra le categorie alle quali è consentito farlo, molte infatti sono le gelaterie con le serrande abbassate e l’unico shopping consentito resta quello alimentare.

Grado deserta, controlli a tappeto di Carabinieri e Polizia Locale

Pochi i ristoranti che hanno deciso di tenere aperto per il solo asporto: nelle vie della Grado vecchia che a ora di pranzo, in questo periodo fino al 2019, era difficile resistere al profumo di pesce che usciva dalle cucine oggi c’era il deserto.

Stando alle previsioni tra domani e lunedì la località dovrebbe animarsi dei proprietari delle seconde case ai quali, tuttavia, sarà concesso fare ben poco per trascorrere 3 belle giornate di sole.

Tutte le notizie sul Friuli Venezia-Giulia nel Podcast Radio Gioconda Notizie a cura della giornalista Monica Bertarelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.